Art Raising è una piattaforma di crowdfunding partecipativo che mira al finanziamento di progetti artistici: mostre, produzione di opere d’arte, performance, residenze d’artista, scambi culturali.

L’idea è quella di esplorare nuove forme di collezionismo e mecenatismo diffuso per dare rinnovata propulsione al sistema arte superando le logiche tradizionali del mercato. 

I progetti sostenuti da Art Raising vengono selezionati da una commissione scientifica attenta soprattutto alla qualità e alle giovani proposte.

La piattaforma per incentivare la diffusione della raccolta fondi e il successo del progetto premia con riconoscimenti scelti appositamente dagli artisti e dai curatori degli stessi, chi si fa ambasciatore della raccolta coinvolgendo altre persone nel sostegno dell’iniziativa.


Perché

Alcune testimonianze raccolte per il primo progetto:

  • Credo nell’indipendenza culturale.
    Dove non partecipa il “Pubblico” deve partecipare il “Privato”

    Marco Scotini
    Marco Scotini
    Critico e curatore
  • Ricerca, sensibilità, curiosità ed entusiasmo devono poter contare su ogni tipo di sostegno e nutrimento.

    Sarah Cosulich
    Sarah Cosulich
    Direttore di Artissima
  • Contribuire collettivamente alla crescita culturale ci rende più partecipi e consapevoli dei valori che l’arte riesce a trasmettere.

    Hélène De Franchis
    Hélène De Franchis
    Galleria Studio La Città
  • I pensieri dei collezionisti, intrecciandosi dialetticamente con quelli degli artisti e delle istituzioni pubbliche, hanno da sempre prodotto e producono nuove visioni.
    Cosa sarebbe stata l’arte italiana senza il contributo dei Signori, dei Principi e dei Papi, che nei secoli hanno sovvenzionato, sostenuto ed incoraggiato l’espressione artistica?

    Alberto Garutti
    Alberto Garutti
    Artista
  • Sostengo l’arte perchè ci permette di uscire dagli schemi tracciati e di pensare.

    Laura Garbarino
    Laura Garbarino
    Senior specialist Contemporary Art di Christie’s
  • “L’arte mi aiuta a vivere meglio, mi fa alzare lo sguardo all’insù…Condividere cultura ci tiene svegli”

    Marina Dacci
    Marina Dacci
    Appasionata d'arte

Come funziona

Attraverso un versamento anche minimo, tramite carta di credito, bonifico bancario o contanti, puoi fare molto per aiutare la realizzazione di un progetto. Al momento della donazione, se desideri mantenere l’anonimato, scegli un nickname e seleziona la modalità di pagamento preferita.

Ti saranno assegnati dei punti, corrispondenti all’ammontare della donazione, in base ai quali potrai ricevere diversi riconoscimenti e premi.

Coinvolgendo altre persone potrai raccogliere ancora più punti.

Diventa anche tu ambasciatore del nostro progetto coinvolgendo i tuoi amici e tutti i tuoi contatti. Attraverso le loro donazioni accumulerai più punti e potrai concorrere all’assegnazione di premi e riconoscimenti speciali.

Come?

Dopo aver donato, condividi su Facebook e Twitter cliccando sugli appositi bottoni, manda il tuo link personalizzato via email ai tuoi contatti, oppure comunica personalmente il tuo nickname e diffondi la nostra iniziativa. Chi di loro parteciperà al crowdfunding, segnalandoti come ambasciatore, ti aiuterà a incrementare il tuo punteggio.

Ricorda, raccoglierai punti anche quando saranno loro a coinvolgere altri donatori e così via.

Dopo aver donato riceverai premi e riconoscimenti assegnati in base ai punti accumulati.

Come si ottengono i punti?

Donando e coinvolgendo altre persone nel crowdfunding:

  • 10 punti ogni 10 euro donati personalmente.
  • 5 punti ogni 10 euro donati da una persona che hai coinvolto e ti segnala come proprio ambasciatore
  • 2,5 punti ogni 10 euro donati da persone coinvolte in modo indiretto (2° grado) e così via dimezzando di volta in volta il punteggio per ogni grado di separazione (es. 1,25 punti al 3’ grado)

In base ai punti raccolti viene stilata una classifica finale. I primi classificati al termine della raccolta si aggiudicheranno ulteriori premi speciali.

Il Primo Progetto

La mostra di una collezione privata, solitamente non accessibile al pubblico, in alcuni bellissimi palazzi della città di Siena.

Un’occasione unica per scoprire il fascino del collezionismo e sostenere la divulgazione dell’arte contemporanea.


unnamed-36

MOSTRA

Che il vero possa confutare il falso

SIENA

Museo Civico;
Santa Maria della Scala;
Accademia dei Fisiocritici. 

APERTURA MOSTRA 

25 giugno – 16 ottobre 2016

GOAL 

Già raccolto - 103%

Raccolti con crowdfunding: 11.257€

Raccolti con sponsorizzazioni: 25.000€

Budget totale: 36.257€ su 35.000€

Vai al crowdfunding

Già visto su:

artribune_logoIL_SOLE24Ore_Quotidiano_logo_2011_350x200

Hai un progetto da segnalare o proporre? Scrivici qui:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Titolo del progetto

Descrizione del progetto